Sbarchi, l’invasione che non c’è

Con la Ocean Viking e i suoi 234 passeggeri accolti nel porto di Tolone, si avvia a conclusione l’assurda vicenda che ha visto protagoniste quattro navi di ONG (Organizzazioni Non Governative), i cui costi di gestione sono peraltro sostenuti da finanziatori privati.

/

Carola Rackete, la responsabilità della scelta

Ha scelto in base ad una priorità evangelica, probabilmente senza neanche rendersene conto. Ha deciso di passare all’azione a partire dal bisogno di chi le era accanto, ormai ridotto allo stremo. Non è un caso che l’episodio di cui è stata protagonista

Sea Watch 3 e il diritto alla vita

“Fateli scendere subito!”. Anche a Catania decine e decine di cittadini, insieme con la Rete Restiamo Umani, la Rete Antirazzista, giovani stranieri e operatori di Granello di Senape – Casa Evangelica di Accoglienza, della Cooperativa Prospettiva e di Nessuno è Straniero, si

/

Migranti, "Vite da salvare"

I nostri ‘cervelli in fuga’ sono migranti, anche se non vengono etichettati come tali. Il migrante è per noi chi arriva nella ‘fortezza Europa‘ magari per finire schiavizzato nella raccolta dei pomodori. Lo ha detto con forza Nicoletta Dentico di Banca Etica,

Migranti, ONG sotto accusa

7 aprile 2017, la nave Aquarius di S.O.S. Mediterranèe approda al porto di Catania con a bordo 432 migranti, salvati in 3 interventi al largo delle coste libiche. Una notizia, purtroppo, “normale” se negli ultimi mesi non avessimo assistito a un tam