/

Festa d'Estate per Aiutare i bambini

1 min read

foto di Roberto Morelli

Stavolta la festa è stata per i bambini. Per loro martedì scorso, nell’arena della Cooperativa Prospettiva, per la XVI edizione della Festa d’Estate, si sono messi insieme -oltre ai padroni di casa- il Centro “Talità Kum”, l’Associazione “Ain Karim” e la Fondazione “Aiutare i Bambini”, realtà diverse tra loro, ma tutte impegnate nella difesa dei diritti dei minori.
L’evento ha visto protagonisti i minori del Centro d’Aggregazione Giovanile “Il Crogiolo” che, nonostante il mancato rinnovo della convenzione, anche quest’anno hanno portato a termine le attività grazie al contributo volontario degli operatori della Cooperativa e al sostegno ricevuto da varie associazioni e fondazioni.
Sul palco si sono esibiti i ragazzi che hanno partecipato alle attività dei vari laboratori. Oltre alle esibizioni di danza, è stato messo in scena lo spettacolo “L’isola immaginata” tratto da un racconto di “Armin Greder” con le scenografie realizzate dagli stessi ragazzi all’interno del laboratorio di Arti Grafiche.
Non è mancato lo spazio dedicato alla musica, dal repertorio classico, con un “Concerto per Piano” del giovane compositore Samuele Giuffrida, al rock dei “Kisses by Primates” e degli “Ant-Warriors”. Per i più piccoli, l’Associazione “I colori della gioia” ha dato vita ad uno spettacolo d’animazione. L’evento musicale è stato curato dall’Associazione Globosound nell’ambito del progetto Prisma.
Ottima l’affluenza di pubblico che ha incoraggiato, con tanti applausi, i giovani “artisti”. Presenti, tra gli altri, il Presidente del Tribunale dei Minorenni di Catania, Maria Francesca Pricoco e numerosi giudici onorari,  rappresentanti della ASP di Catania, il presidente della V° Municipalità, alcune assistenti sociali con la coordinatrice del Servizio Sociale CT 3.
La serata si è conclusa con un gustosissimo “arrusti e mangia” offerto dai volontari della Fondazione Aiutare i Bambini.
Nessun passo indietro nel percorso trentennale della Cooperativa Prospettiva a favore di minori e giovani adulti in difficoltà, anzi qualche passo in avanti, come l’asilo-nido (0-3 anni) con mobilio e giocattoli regalati da Ikea.
E’ inoltre attiva l’accoglienza con 4 posti letto di giovani già maggiorenni in proseguo di procedimento amministrativo che beneficiano di una borsa di studio e sono in cerca di lavoro. Uno dei tre ospiti attuali sta partendo per Venezia dove ha trovato lavoro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Gli ultimi articoli - Eventi

Abolire i CPR

Una sigla sconosciuta per molti, con la quale si indicano i Centri di Permanenza per i

Catania per la Palestina

Un’enorme bandiera palestinese scende da un balcone del complesso universitario dei Benedettini, sino a terra. E’

Primo maggio 2024

Rispetto al 2015 nulla è cambiato. Le morti sul lavoro sono anzi cresciute. Non dimentichiamo la